Dating: la nuova funzione Fb per costruire storie durature

È possibile utilizzare le app di incontri per trovare la propria anima gemella? Facebook ci crede e lancia Dating.

Caratteristiche e sfide di Dating

Dating è la funzione integrata a Facebook dedicata a chi crede nel dating online e lo utilizza per conoscere nuove persone e per combattere quella timidezza che nella realtà limita profondamente le sue azioni.

Questa è completamente indipendente da Facebook, Messanger e Whatsapp così da tutelare la privacy dei suoi utilizzatori e scongiurare eventuali problemi legati ad un click di troppo (la condivisione delle proprie azioni e l’invio di immagini inappropriate).

Al contrario di Tinder e degli altri competitor, Dating privilegia le relazioni profonde e durature (sarà la sua rovina? Chissà) che aiuta ad instaurare attraverso l’integrazione alla funzione “partecipa agli eventi” ed al text-based (è impossibile inviare link ed immagini così da favorire la semplice comunicazione).

Le motivazioni di Zuckemberg

Cosa ha spinto Zuckemberg a lanciarsi in questa nuova avventura?

Sicuramente le consapevolezza delle potenzialità legate a questo mercato.

Dal palco del F8 ha spiegato come in America un matrimonio su tre sia stato combinato grazie ad un incontro online.

Ciò è stato provato scientificamente da numerosi studi che hanno scoperto come l’utilizzo delle app di incontri sia legato ad uno specifico meccanismo che prende il nome di “Variable Ratio Reward Schedule”.

Gli utenti si affidano ai siti di incontri in vista di una ricompensa futura casuale (il match vero e proprio in questo caso).

L’attesa del premio genera una maggior quantità di dopamina (responsabile della sensazione di benessere); la casualità invece è alla base delle dipendenza vera e propria e spinge alla ripetitività.

Le motivazioni degli utenti

Studiando le motivazioni che spingono gli utenti ad affidarsi a queste app si nota subito una profonda differenza nel suo utilizzo tra uomini e donne.

Le donne cercano relazioni stabili, spendono tempo per individuare il candidato più affine a loro e instaurano rapporti più profondi ed elaborati (alcuni studi hanno provato come i loro messaggi siano 10 volte più lunghi di quelli dell’altro sesso).

Gli uomini cercano rapporti occasionali spesso di carattere erotico-sessuale, sono meno selettivi e scrivono messaggi stringati.

Riuscirà Facebook a combattere i suoi competitor con questa strategia? Alcune borse hanno già iniziato a tremare con il solo annuncio.

Commenta Qui sotto

commenti