Grazie ad Android 15 potremo sapere se la batteria dello smartphone è danneggiata: la novità

Con Android 15, presto sarà possibile sapere se la batteria dello smartphone si è danneggiata. Come funziona l’ultima novità.

Sale di giorno in giorno l’attesa per l’arrivo di Android 15, la nuova versione del sistema operativo per smartphone di Google che promette di essere ancor più funzionale alle esigenze degli utenti. Grazie in particolare all’introduzione di strumenti che andranno incontro a quelle che sono i bisogni emersi e riscontrati dal team di sviluppatori, da sempre attenti a fornire un software completo come non mai.

L'ultima novità di Android 15 ci avvisa se la batteria è danneggiata
Batteria dello smartphone danneggiata? Ora ce lo dirà Android 15 – Wommi.it

E se per il lancio definitivo manca ancora qualche mese, in realtà le versioni di prova stanno prendendo forma. Tanto che nei giorni scorsi è arrivata una nuova beta che ci permette di avere un’idea più precisa circa i piani di Google. Tra le altre cose, si parla di un nuovo strumento molto interessante. Il suo compito? Farci sapere se la batteria dello smartphone è danneggiata. Ecco in che modo funzionerà questa novità, promette di essere utilissima.

Batteria dello smartphone danneggiata? Ora ce lo dice Android 15

Grazie all’ultimo aggiornamento nella versione Beta 1 di Android 15, abbiamo modo di sapere in anteprima alcune delle principali novità che entreranno a far parte del software di Google sin dal momento del lancio. E che potenzialmente porteranno a grandi vantaggi extra per tutti gli utenti in possesso di un device che potrà installare l’ultimo update.

C'è uno strumento di Android 15 che ci avvisa se la batteria è danneggiata
Android 15 prende vita, la novità super per la batteria – Wommi.it

Come anticipato, finalmente sarà possibile godere di uno specchietto più completo per ciò che riguarda lo stato della batteria. Con una percentuale che mostra valori nell’ordine del singolo punto percentuale su smartphone Pixel. Mentre per tutti gli altri marchi, ci saranno solo finestre del 10%. In questo modo, non avrete più dubbi in merito a quello che è lo stato dell’autonomia del telefono e delle componenti che si trovano sotto la scocca.

Una feature che può tornarvi utile se avete deciso di acquistare uno smartphone usato o ricondizionato, di modo da sapere le sue condizioni reali e non quelle che vi sono state fornite dal venditore. O anche se avete un device da diverso tempo e iniziate a notare dei cali a livello di autonomia.

Se riscontrate che la percentuale è ormai ad una situazione deficitaria, potreste valutare così la possibilità di agire per tempo acquistandone una nuova o cambiando direttamente telefono. Staremo a vedere se la novità verrà confermata e arriverà anche nella versione stabile di Android 15.

Impostazioni privacy