Spectacles di Snapchat : Pronti allo sbarco in Italia

Finalmente arrivano in Italia gli Spectacles, gli occhiali da sole con la telecamera integrata di Snapchat.

Il prodotto, lanciato poco prima dell’IPO della società, è sbarcata anche in Europa. Oltre che ad essere disponibili online, nelle città di Londra, Parigi, Berlino, Barcellona e Venezia saranno disponibili attraverso l’ormai famoso Snapbot.

L’innovazione di Snap Inc., il distributore automatico di occhiali esclusivo. Una grande trovata di marketing che cerca di rialzare le quotazioni in rapida discesa dell’azienda.

Gli Spectacles sapranno rialzare l’azienda dal baratro?

L’idea è originale. Ed il marketing dietro è stato veramente azzeccato. Gli Spectacles saranno un vero e proprio status symbol, occhiali per gente veramente Social.

Il primo trimestre 2017 ha segnato un periodo nero per Snapchat. Subito dopo la quotazione in borsa l’azienda ha iniziato a perdere i colpi ed il rivale storico, Facebook, ha implementato la stessa tecnologia che rendeva snapchat differente : Le stories.

Costo e peculiarità

Gli occhiali costeranno quanto un paio normale da sole, 149,99. La caratteristica differenziante è che ti permetteranno di girare delle brevi clip video, tra i 10 e 30 secondi.

Una spia luminosa ti indica che si sta registrando. La condivisione è automatica su Snapchat.

Negli Stati Uniti sonmodello di spectacleso state registrate più di 60.000 vendite in sette mesi.

Numeri che non fanno gridare al successone, ma la strategia intrapresa è quella della scarsità. Far percepire il prodotto come unico e premium in modo da attirare l’attenzione della massa.

L’obiettivo è quello di vendere gli occhiali o far tornare l’attenzione su Snapchat?

L’azienda sta avendo qualche grattacapo nell’ultimo periodo, sapranno rinascere dalle loro ceneri?

Community forte e consolidata, ma in Europa?

La community statunitense è grande e produce contenuti su contenuti. Possiamo dire lo stesso della zona europea?

In europa l’applicazione ha fatto fatica a far breccia negli smartphone delle persone. In Italia la crescita è lenta ma costante, si contano ormai 673.000 utenti attivi.

La fascia di età principale è quella dei teenager. Il 61% degli utenti è tra i 13 e 17 anni.

Un’incognita, vedremo come il mercato europeo risponderà a questa mossa azzardata.

La questione Privacy

Tra protezione privacy, video registrati al volo, la normativa è dispersiva.

I social sono sempre stati terreno di controversie : Ogni quanto cambiare password per non essere hackerati; non mettere foto personali; ecc.

I creatori si dicono tranquilli per l’evolversi della questione, ma sappiamo che situazioni del genere non si risolvono con uno schiocco di dita.

Commenta Qui sotto

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi