Growth Hacking e Performance Marketing : Creare una strategia

Cosa sono il growth hacking e performance marketing ? Come possono insieme costruire una strategia di crescita ?

Growth hacking e performance marketing : Cosa sono

Il growth hacking è in poche parole fare marketing spendendo il meno possibile ma ottenendo il miglior risultato possibile.

In particolare il growth hacking è un vero e proprio processo scientifico che funziona secondo dei cicli ben stabiliti. La caratteristica che lo differenza dalle pratiche di marketing tradizionali è la continua sperimentazione.

Le prime tre fasi da affrontare nello stabilire una strategia di crescita efficace sono :

1 – Problem Solution Fit

Individuare un problema da risolvere

2 – Minimum Viable Product

Progettare una Landing Page che dia i primi risultati su come gli utenti si approcciano a noi

3 – Market fit

Crea un prodotto in sintonia col cliente

Tutto quello che succede dopo è la crescita ed ottimizzazione della strategia.

Le metriche che vanno tracciate

La vera forza del Growth Hacker è il saper tracciare per tutta la durata del funnel il cliente. Da seguire quindi queste metriche fondamentali :

  • Acquisition: catturare l’attenzione
  • Activation: fare storytelling e convincere le persone
  • Retention: Fidelizzazione
  • Revenue: Mostrare che quello che si offre vale la pena comprarlo
  • Referral: Il cliente diventa promotore del brand

L’insieme di queste metriche va monitorato costantemente. Tutto in virtù della riuscita della strategia di crescita, l’analisi è fondamentale.

Facebook Ads e Google AdWords

Impossibile non includere in una strategia di lancio sul mercato la comunicazione su Facebook. In particolare le social Ads possono risultare molto utili.

Con Facebook ads si possono perseguire grandi obiettivi. Anche con un budget piccolo si può penetrare il mercato, targettizare e profilare il pubblico in maniera perfetta.

Growth hacking e performance marketing servono ad ottimizzare al massimo una campagna per target e contenuti, facendo continui split test con l’obiettivo di aumentare la reach e diminuire il budget investito.

Google AdWords riesce ad individuare una domanda consapevole che sta già cercando una soluzione al proprio problema.  Abbinando ai due strumenti di marketing online una landing page ottimizzata si può iniziare un processo di lead generation.

Sperimentare e ottimizzare è il monito costante di ogni Growth Hacker.

 

Commenta Qui sotto

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi